"Un giorno senza sorriso è un giorno perso." Charlie Chaplin

Il Team

Un team di professionisti esperti, seri, appassionati e aggiornati in cui ciascuno svolge la sua specifica attività in sinergia con tutti gli altri.
La sfida quotidiana di tutto il team è dare agli assistiti un piano terapeutico e riabilitativo efficace ed appropriato, che porti ragionevolmente e concretamente al miglioramento dello stato di benessere psicofisico della persona.
Applichiamo linee guida, procedure e protocolli approvati dalle società scientifiche maggiormente riconosciute, in modo da offrire cure di qualità in termini di efficacia efficienza e prevedibilità del risultato.
Controlliamo periodicamente i lavori eseguiti in modo da verificarne l'efficacia ed il mantenimento.

Lo studio

  • Image 01
  • Image 02
  • Image 03
  • Image 04
  • Image 05
  • Image 06

Storia dello studio

Attivo sin dagli anni sessanta, lo studio odontostomatologico Gagliani nasce, nella sede di Piazzetta Umberto Giordano, intorno alla metà degli anni settanta. Nicola Gagliani, formatosi presso la scuola del Prof. Oscar Hoffer, consegue la libera docenza in Odontostomatologia nel 1968 e segue la carriera accademica sino al 1977. In quell’anno, terminato il percorso universitario, si dedica allo sviluppo dello studio professionale che continua oggi il suo percorso evolutivo sotto la direzione del figlio Massimo. Lo studio è oggi situato in Piazzetta Giordano, 2 mentre originariamente aveva la sua sede al numero 4.
Nel corso di questi cinquant’anni lo studio ha sempre avuto una connotazione polispecialistica nell’ambito dell’odontostomatologia, coprendo esso tutte le discipline, dall’odontoiatria infantile, alla cura dei pazienti adulti, in tutte le sfaccettature che una materia variegata come l’odontoiatria propone.

Etica professionale

Ogni professionista del team condivide e applica i principi di etica professionale che riguardano i rapporti con i colleghi e con i pazienti

  • Riconoscere e lavorare entro i limiti della propria competenza
  • Mantenersi costantemente aggiornati
  • Conoscere ed osservare norme, regole, linee guida, codici di condotta pertinenti con la propria professione
  • Conoscere e rispettare le competenze, le responsabilità, gli incarichi dei colleghi
  • Integrarsi nell’ambiente di lavoro e rispondere alle legittime attese dei pazienti

Mission dello studio

Lo studio odontoiatrico G2 si pone come obiettivo la promozione e la tutela della salute orale dei suoi pazienti. Il punto di forza dei professionisti dello studio è l’alleanza terapeutica con i pazienti: la chiarezza nella definizione delle singole esigenze, degli obiettivi realmente raggiungibili e dei mezzi disponibili per ottenerli, sono lo strumento per la costruzione di un rapporto di fiducia reciproco, onesto e trasparente. L'applicazione delle linee guida riconosciute dalle maggiori società scientifiche nazionali ed internazionali offre la possibilità di ottenere risultati prevedibili ed efficaci. Al contempo l'attenzione ed il rispetto delle esigenze individuali garantisce il diritto di informazione e di scelta di ciascuno. Il continuo aggiornamento scientifico, clinico e tecnologico consente l’applicazione delle più moderne tecniche diagnostiche e terapeutiche.


D: Posso fare un trattamento sbiancante presso il vostro studio?

R: I trattamenti sbiancanti professionali vengono eseguiti presso il nostro studio in condizioni di salute dento parodontale. E' necessario dunque effettuare almeno una visita di controllo per verificare che i tessuti del cavo orale siano sani e successivamente una seduta dall'igienista per rimuovere i residui di placca e tartaro presenti in bocca ed essere istruiti e motivati al mantenimento dell'igiene orale domiciliare. Successivamente il trattamento può essere condotto o con tecniche domiciliari o con tecniche chairside, a seconda delle situazioni e delle necessità.

D: Ho sentito parlare di faccette: che cosa sono?

R: Le faccette dentali rappresentano una delle migliori possibilità dell’odontoiatria estetica moderna. Consistono in sottili lamine in ceramica che vengono applicate sulla superficie esterna dei denti anteriori La preparazione del dente consiste nell’asportare una piccolissima porzione di sostanza dentale, variabile a seconda del caso; si tratta comunque di una procedura molto conservativa che rimane entro i limiti dello smalto. Lo spessore molto sottile della ceramica (0,4 – 0,6 mm) conferisce al rivestimento quella semi-trasparenza così naturale da renderlo praticamente invisibile, permettendo di ottenere un gradevole risultato estetico. Inoltre, la natura “vetrosa” della porcellana, ha la caratteristica di non subire pigmentazioni, a differenza dei materiali compositi, garantendo il mantenimento a lungo termine del risultato ottenuto.

D: L’implantologia è una metodica affidabile? Non c'è il pericolo di rigetto?

R: Le procedure e i protocolli attualmente in uso e approvati dalle società scientifiche di riferimento rendono molto alte le percentuali di successo delle terapie implantologiche, che superano il 90%. Il termine "rigetto" era utilizzato nell'implantologia tradizionale, quella non osteointegrata, per giustificare gli episodi infettivi acuti (ascessi) che spesso interessavano gli impianti inseriti. Il titanio è un materiale biocompatibile che non dà problemi di rigetto.

D: Che cos’è il carico immediato?

R: Oggi si parla di carico immediato in osteointegrazione. Gli elementi dentari vengono fissati agli impianti subito dopo il loro inserimento nell’osso alveolare, ma la loro funzione masticatoria viene comunque limitata, al fine di garantire l'assenza di micromovimenti, che portano alla mancata osteointegrazione.

D: Esiste un reale rischio di fluorosi per i bambini che assumono fluoro per via sistemica?

R: Il rischio di fluorosi esiste soltanto laddove le acque siano fluorurate, e questo in Italia non succede. Tuttavia le attuali raccomandazioni scientifiche riconoscono sicura efficacia alle applicazioni topiche di fluoro, mentre la necessità e l’efficacia di quelle sistemiche risulta al momento controversa.

D: Che cosa sono i trattamenti ortodontici invisibili?

R: Si tratta di terapie ortodontiche eseguite applicando sui denti mascherine trasparenti invisibili, che vengono periodicamente cambiate al fine di ottenere gli spostamenti dentari. Come per tutti i trattamenti, per ottenere risultati efficaci e duraturi occorre analizzare il caso in modo approfondito prima di iniziare e selezionare le modalità di terapia più idonee alla fattispecie.